Stufa a legna Athena 

Stufa a legna Athena 


  • 0
  • 5 Settembre 2023
descrizione del progetto

Info

Stufa a legna in acciaio

Dimensioni

cm 44x45x94h

Raccordo scarico fumi Ø cm 13
Mattoni refrattari n. 2 cm 40x20x3h - n. 4 cm 30x20x3h
Bocca di carico cm 34x32
Camera di combustione cm 34x31x35h
Vano stivaggio cm 41x36x30h
Potenza = 13 KW
Rendimento = 74,7%
Consumo max legna = 3,500 kg/h
Volume riscaldabile = 302 m3 (ca 110m2)

Colore

Nero

Peso

Kg55

Combustione

Legna

Maggiori informazioni
Stufa a legna in acciaio da 2mm verniciato nero; piano superiore maggiorato e con imbocco innesto tubo scarico fumi; camera combustione a 6 mattoni refrattari con sportello a ventilazione anti- appannamento, doppia cerniera laterale e speciale vetro ceramico per alte temperature fino a 800°; maniglia a snodo indipendente e impugnatura in gomma siliconica resistente fino a 600°. Ampio cassetto totalmente asportabile per agevolare raccolta ceneri residue e con dispositivo a scorrimento orizzontale per una corretta carburazione della combustione. Design moderno e sobrio, adatto a qualsiasi arredamento; elevata capacità riscaldamento per essere collocata anche in vani ampi, e locali pubblici; a parte la rimozione delle ceneri e la detersione del vetro, non richiede alcuna manutenzione. Le dimensioni della bocca di carico consentono l’utilizzo anche di ceppi in legna più ingombranti la cui accensione e durata viene gestita dal regolatore manuale di carburazione aria. Una speciale camera di ventilazione circonda la camera di combustione che convoglia il calore verso il piano superiore in acciaio spesso ben 4mm; il vano sottostante consente lo stivaggio della legna necessaria durante la giornata.  Suggerito impiego piastra salva-pavimento da allocare sotto la stufa. Per un corretto riscaldamento dell’ambiente è importante posizionare la stufa in zona centrale e installare correttamente i tubi di scarico. Per l’accensione serve utilizzare specifico accenditore naturale o chimico e alcuni piccoli ceppi di legna; non utilizzare assolutamente liquidi infiammabili come alcool, benzina, gasolio o kerosene. Chiudere lo sportello e portare la regolazione aria su posizione massima apertura e attendere il punto di massima combustione; quindi inserire uno o due ceppi di legna (legna di limone, arancio, quercia olivo, mandorlo o faggio) e riportare gradualmente il regolatore dell’aria alla minima apertura possibile mantenendo vivo il fuoco interno; non utilizzare in alcun caso legna non stagionata, resinosa, o scarti di legname trattato con vernici e impregnanti. Consigliamo tenere la legna in un luogo asciutto o entrarla in casa qualche giorno prima. È consuetudine posizionato sul piano della stufa un contenitore in metallo contente acqua; l’evaporazione umidificherà piacevolmente l’aria circostante. Il cassetto raccogli-cenere deve essere giornalmente vuotato e la cenere può essere utilizzata come ottimo fertilizzante. Questa stufa è certificata secondo le seguenti normative:
  • EN 13240:2006;
  • Conto termico: D.M. 16 febbraio 2016
  • Eco design: Reg. UE 2015/1185
I miei Messaggi